LA STORIA

In sintonia con lo spirito di Madre Elisabetta Vendramini e con il suo desiderio di essere presente là dove vive chi non conta, nel 1994 l’Istituto Suore Francescane Elisabettine apre, a Padova, Casa Santa Chiara: una comunità destinata ad accogliere persone malate di AIDS in fase conclamata. Nel 1997 la Casa si apre ad un servizio di assistenza domiciliare per persone con AIDS.

Nel 2006 Casa Santa Chiara si apre anche all’accoglienza di malati oncologici in fase terminale, mantenendo la specificità di luogo per stare accanto e curare la persona nella fase finale della vita, accompagnando e accogliendo ogni uomo in modo incondizionato.